Capodanno 2011 – Anno nuovo, blog nuovo…

…e vita vecchia.
Come avrete notato, quest’anno mi sono astenuto dagli auguri natalizi, così come dall’intervento annesso. Parlare di questa festività non ha più senso: io sono ateo, non lo festeggio, e nelle condizioni in cui sono costretto non ne traggo comunque alcun beneficio. In definitiva quindi, il Natale non esiste più, fine del discorso. Del resto si festeggia l’ipocrisia, non è una gran perdita.

Cosa dire di nuovo all’alba del 2011? Non saprei, mi sembra ieri che era ancora il 2009.
Questo è stato un anno decisamente orribile per me, colmo, come al solito, di (poche) illusioni e (parecchie) delusioni. Ormai il fato sembra volermi lanciare un messaggio chiaro: "arrenditi". Ma come fa, direte, una persona che già rappresenta la resa assoluta quale il sottoscritto, ad arrendersi ulteriormente? Qui non basta fermarsi in mezzo al tragitto e lasciare che il vento ti trascini a destra e a manca, qui bisogna prendere l’iniziativa e scavare verso il basso, perché avanti non c’è niente…
Ormai parlare di anno peggiore ha perso di senso; ogni anno, oltre alle proprie, porta con sé le sventure dell’anno precedente, inguaribili ferite che pervadono la superfice dell’anima.
Niente ha più senso, e ormai non so più nemmeno cosa sia reale e cosa non lo sia; spesso ho una percezione dell’esistenza come un interminabile incubo. Probabilmente, è perché non sono più vivo da molto tempo.

Insomma non sono per niente contento che inizi un altro anno; l’esperienza mi ha insegnato che il futuro non riserva speranze, ma solo delusioni. Viviamo nella convinzione che un giorno saremo felici, che la sofferenza prima o poi svanirà, che arriveranno i bei tempi. In realtà non è così, i giorni migliori della nostra vita sono con tutta probabilità già trascorsi, e col passare del tempo le cose non possono far altro che peggiorare.

Il futuro è da temere. Per tal motivo non augurerò buon anno a nessuno, gli auguri sono futili.

 

Volete un riassunto del mio capodanno? Ho mangiato in abbondanza e, evidentemente, bevuto altrettanto, arrivando inaspettatamente ad uno stadio di ubriachezza tale che, se si vogliono ricercare precedenti, si possono forse trovare nel dicembre 2005.

 

Ah, quasi dimenticavo. Ho deciso di cogliere l’occasione "aggiornare" il blog a WordPress, per motivi ovvi. Sono contento che almeno così potrò stare tranquillo che esso non venga cancellato per inattività, o almeno credo.

Questa voce è stata pubblicata in Storie di vita vissuta. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Capodanno 2011 – Anno nuovo, blog nuovo…

  1. waterwitch1985 ha detto:

    Senti un pò, ma tu le foto le hai ancora? Le mie non le trovo anche se mi era stato assicurato che non sarebbero andate perse…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...